sfondo epasa sfondo-dx
spacer    

 

EPASA NEWS

RAPPORTO CENSIS 2015: “PATRONATI INSEGUITI DA UNA SCURE MA APPREZZATI DAL 92% DEGLI ITALIANI"

Per Epasa CNA: “I 28 milioni di tagli previsti nella Legge di Stabilità siano rivisti: sono i cittadini a dire di aver bisogno di noi”

Italiani in difficoltà nel rapporto con gli enti di previdenza e all’oscuro sulla propria pensione futura. Ma anche per questo grandi estimatori del ruolo degli intermediari come i Patronati.

Lo si legge sul ‘49° Rapporto sulla situazione sociale del Paese’ diffuso oggi dal Censis.  Secondo il Censis i Patronati sono “inseguiti da una scure che da qualche tempo riduce le loro risorse, ma continuano a rappresentare un riferimento importante per lavoratori e pensionati alle prese con problemi spesso altamente complessi, intricati, che per essere affrontati richiedono competenze, tempo, pazienza certosina”.

Ecco perché, secondo il Rapporto, “73,7% degli italiani dichiara di conoscere i patronati, il 56,1% di essersi rivolto a uno di essi e, di questi, il 92,2% esprime un giudizio positivo sulle loro attività: sono dati importanti significativi che certificano l’importanza del ruolo di intermediazione, tanto più in una fase di crescente disitermediazione a tutti i livelli nel rapporto fra cittadini e Pubblica Amministrazione a seguito dell’impatto del web”.

“I patronati – conclude il Rapporto – godono di un elevata reputazione sociale e sono conosciuti dal 63% dei Millennials, dal 77,1% del Baby boomers, e dal 75,7% degli Aged” e “apprezzati rispettivamente dall’84,6%, dal 94% e dal 93,2%. Un riconoscimento sociale trasversale alle classi di età e, più in generale al corpo sociale e ai territori”.

“Il Rapporto annuale Censis dimostra, una volta di più, che i Patronati sono importanti soprattutto per i cittadini – commenta Valter Marani Direttore del Patronato Epasa CNA – farne bersaglio di continui tagli è inutile e controproducente sia per la Pubblica amministrazione, che mette a rischio preziosi intermediari, sia per le persone che sono bisognose di servizi di qualità non sostituibili”.

“E’ necessario – conclude Marani – che il Parlamento, in accordo con il Governo, riveda i tagli, pari a 28 milioni di euro, previsti nella Legge di Stabilità 2016”.



04/12/2015

[indietro]

assistenza epasaspacerspacer



home | informazioni | servizi on line
copyright 2007 EPASA - all rights reserved - design by hcmgroup

 

cna, confederazione nazionale dell'artigianota e della piccola e media impresa